...e vola solo chi osa... Luis Sepulveda da "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare"

mercoledì 29 giugno 2016

Solo duro lavoro

Ultimamente alcuni fatti mi hanno portato a riflettere su cosa implichi avere dei sogni e cercare di realizzarli. 
I sogni sono davvero importanti, non possono essere lasciarti al caso, bisogna studiare e studiarci, bisogna lavorarci sodo...#eccheccavolo sono i nostri sogni, non possiamo farli scivolare via dalle mani, sono importanti. 
Ho osservato attentamente una mia amica, che ora, per realizzare il suo sogno sta facendo praticamente un doppio lavoro e lo fa con  tanta attenzione, con un impegno così intenso e con una bravura che ogni volta che ci penso non posso che provare una sincera e profonda ammirazione per lei. 
Ecco da dove nasce la mia ispirazione per la tag di giugno di Tim Holtz (qui la sua versione). 
Io però ho optato per dei colori completamente diversi dai suoi...cavolo siamo all'inizio dell'estate e le  prolungatissime piogge ci lasciano ancora un bel verde. 


Ho scritto a mano il sentiment accorciando una frase di Colin Powell, che mi sembrava proprio adatta al flusso dei pensieri di questi giorni: "A dream doesn't become reality through magic; it takes sweat, determination and hard work."(Un sogno non si realizza con la magia, necesita di sudore, determinazione e duro lavoro)


Che poi, in fondo, in fondo la magia c'è davvero nella realizzazione di un sogno ed è la soddisfazione e il senso di completezza data dal raggiungimento del proprio obiettivo attraverso il proprio impegno...ecco il perché quel messaggio in una bottiglietta piena di glitter.



E' questa la chiave per il vero successo: la soddisfazione personale...

Grazie Clelia per il messaggio che dai ogni singolo giorno


Spero vi sia piaciuta, io in realtà non ne sono entusiasta, ma sono fatta così, a volte l'essenza non ha prezzo

A presto

Micol



venerdì 17 giugno 2016

Tutto il resto è noia

Sono una persona fortunata, questo lo devo ammettere, ma oltre alla mia famiglia, la mia vera gioia è lo scrap. Lo scrap, sì , proprio lui. Lui mi ha dato modo di conoscere persone davvero eccezionali, persone che hanno saputo guardare all'essenza delle cose e non si sono fermate all'apparenza.
Badate, non sono un'ingenua, so bene che non sono tutte così, che in questo mondo prevalentemente femminile ci sono anche antipatie e rivalità, ma di quelle non mi interesso, voglio volare più alta, stare nella mia comfort zone con le persone a cui voglio bene e che mi ricambiano.
L'ho già detto e ridetto, tutto il resto è noia.

E mi interrogo se è o meno un caso che queste anime belle abbiano in comune con me(io però sono ad anni luce da loro, né ;-) ) un fattore: IL COLORE.
Ma non credo proprio che sia un caso, o almeno mi piace illudermi che sia così.

E allora eccomi qua tronfia nel mostrarvi quanto queste persone mi abbiano ispirato ed emozionato coi loro colori. Ne sono consapevole, la strada è lunga, ma spero di essere sulla strada giusta, ma soprattutto so che questa strada mi fa star bene.

All'inizio sono partita con le matite, e qui davvero di maestri ne ho tanti, Alberto, un concentrato di dolcezza, maestria e umiltà, lui che parte dal nero per donare mille mila sfumature, poi c'è Eulalia, beh che dire lei è proprio un'esplosione di colori e poesia, ha una carica e una creatività senza limiti e
infine, last but not least, Valentina , che ha uno stile completamente diverso dal mio, ricco ricchissimo e fa un'infinità di meravigliosi panneggi e che è una fonte incredibile di ispirazione e soprattutto conforto.





Ma oltre le matite, da poco più di un mese, ho finalmente incontrato il mio vero amore, la mia vera passione: la colorazione coi distress, e quale insegnante potevo avere se non la favolosa Miranda, lei che con questi inchiostri racconta storie meravigliose e bellissime, che fanno sognare ad occhi aperti, che miscela i colori rendendoli magici e fantastici.




Lei che condivide, ispira,critica e sostiene... Lei che mi ha aperto le porte di questo mondo favoloso, dove posso tornare a respirare quando la vita attorno mi toglie l'ossigeno...Lei che mi ha fatto capire l'importanza del viaggio più che dell'arrivo...


A tutti loro va un grazie davvero speciale primo di tutto perché con la loro creatività e arte sono una fonte inesauribile di gioia e di ispirazione, ma soprattutto perché posso annoverarli tra i miei Amici, quelli che hanno con loro un pezzetto del mio cuore e che contemporaneamente abitano nella parte più profonda del mio.

Grazie davvero

A presto

Micol







martedì 7 giugno 2016

Nel blu dipinto di blu


Ciao a tutti,

sabato per me è stata una giornata davvero meravigliosa, chi mi segue su Facebook sicuramente lo sa già, visto che l'ho detto e ribadito in tutte le salse, ma quando il cuore è così colmo di gioia non si può non diffonderla in giro ed esserne grati.
Dunque dicevo sabato sono stata da L'artistica Glo a seguire il corso del mitico Shakerato Alberto (Happy birthday amazing guy) e sapevo che lì avrei ritrovato la coloratissima Lalla.
Potevo presentarmi a mani vuote, dopo tutte le dritte, i consigli e gli abbracci che mi aveva regalato al Nazionale? Proprio no e così, scopiazzando spudoratamente la dolcissima Valentina, alias Bolilla, mi sono lanciata in una card colorata coi distress, di cui mi sono follemente innamorata durante il corso della mia Amica Miranda.

Ho timbrato la bimba con la mongolfiera della bellissima plate di Alberto "Nel blu dipinto di blu", e l'ho fatto più volte, ho colorato e ritagliato le parti che dovevano essere in 3d e le ho incollate con il biadesivo spessorato. 




Poi ho semplicemente distressato i bordi con il tampone Broken China e  incollato alcune stelline di legno che ho reso sbirluccicose grazie al Wink of Stella.




Come al solito una card molto clean and simple, ma in cui ci ho messo tutto il cuore, perché lo stamping, grazie alle splendide persone già nominate, me l'ha rubato, coi suoi colori e con la loro meravigliosa essenza.

Un ulteriore grazie a Eulalia, che ha fatto le foto per me.

Spero che vi sia piaciuta e come al solito aspetto i vostri commenti.

A presto

Micol