...e vola solo chi osa... Luis Sepulveda da "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare"

giovedì 28 luglio 2016

La volpe sotto le stelle, ovvero la mia super sfida di quest'estate

Non sono né un disegnatore, né tanto meno un illustratore, quindi non potete immaginare lo stupore che mi si è dipinto sul viso quando Anne, compagna di liceo e mamma blogger fotografica, mi ha chiesto se potevo creare per lei un'immagine che rappresentasse il suo blog: "La volpe sotto le stelle", appunto




Devo dire che mi sono sentita messa alla prova, che per me è stata davvero importante la fiducia che mi era stata accordata.
Csì mi sono armata di buona volontà e di voglia di provare, mie compagne inseparabili,  e mi sono lanciata in quest'avventura, completamente nuova, ma che mi ha lasciato molto, ma molto soddisfatta .

Innanzitutto ho cercato in rete disegni di volpi di tutti i tipi, sì perché non ne avevo mai disegnata una, e poi sono partita facendo mille mila tentativi, e correzioni, finché sono giunta ad un risultato che mi soddisfacesse e ho iniziato a colorarlo.

Ecco un primo primissimo step 



ed ecco il risultato finale della colorazione un cui ho alternato Giotto Super Mina e Derwent Artist


Diciamo che questa è stata la fase più impegnativa, la progettazione, il disegno, ma non appena ho messo mano ai colori, beh lì è stato puro divertimento, certo cura e attenzione, ma con una libertà dell'anima che solo colori e viaggi mi sanno donare.

A questo punto dovevo realizzare il cielo stellato e come non ispirarmi ai magici cieli della mia amica Miranda
Quindi carta acquerellabile 20x20 della prima marketing, con una texture bellissima e acquerelli nei toni freddi del blu, dell'azzurro, del viola e del lilla.


Poi una volta soddisfatta del risultato e lasciato asciugare bene il tutto ho diluito dell'acrilico bianco e l'ho schizzato qua e là in modo molto irregolare



Infine ho preso le stelline di Studio Calico, le ho incollate e rese sbirluccicanti con il Wink of Stella: lo adoro!


Così come adoro le magnifiche foto fatte da Anne per me per poter scrivere questo post




Un grazie speciale e doveroso vanno alle mia Amiche Miranda e Eulalia che mi hanno supportato, sopportato e incoraggiato in questo viaggio, che mi ha davvero riempito di gioia e ad Anne che mi ha dato la possibilità di sfidarmi ancora una volta.
La gioia più grande? Sapere che Alex, il bimbo di Anne, adora la volpina e che presto prenderà posto nella sua cameretta.

un abbraccio a voi tutti

A presto

Micol


15 commenti:

  1. ma bravaaaaaaaaaaaaaaa....una grande !!!

    RispondiElimina
  2. Sei una donna dal cuore grande che lo riversa con generosità in quello che fa... se ne sono accorti anche Anne ed il suo Alex... ed un pezzetto di quel cuore li accompagnerà per tutta la vita. Io, fortunatissima, ho il privilegio di sentirne dolcezza e profumo ogni giorno... quel cielo stellato è anche sopra di me.
    Micol grazie per esserci sempre.
    xoxoxo Lalla... ma sempre Eulalia

    RispondiElimina
  3. Bellissima la tua volpe: sognatrice perché guarda le stelle, realista perché ama la fotografia e l'attimo presente, uno splendido connubio!

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte davvero! di cuore!

    RispondiElimina
  5. Hai fatto un lavoro meraviglioso!!! Davvero stupendo!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  6. Ma accipicchia a te!! grandiosa!! allora adesso penso che ti darò un incarico..... ;) intanto grazie... è splendida questa volpe.

    RispondiElimina
  7. Sei stata bravissima, è davvero tutto stupendo, un lavoro magico!

    RispondiElimina
  8. Wwwwooowwww è bellissimaaaa davvero. COMPLIMENTIIIII

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  9. ciao micol, ho sempre pensato che il rapporto ed il confronto con gli altri non possa che migliorarci, ci spinge ad uscire dalla nostra "confort zone" e lanciarci in cose che mai avremmo sperimentato e scoprire magari, proprio come è successo a te, che siamo in grado di fare molto di più rispetto a quello che pensiamo. Mi complimento anche per il racconto che ne hai fatto nel tuo blog e per la possibilità che hai dato a lettori come me di comprendere appieno le tue emozioni... un abbraccio

    RispondiElimina